sito ottimizzato per

Firefox e Internet Explorer

 

 

 

 

 

 

 

       .

 

           CATALOGHI SBN

             _______________

     .
              

            Sistema Bibliotecario

            .UniversitÓ di Padova
                
  CATALOGO 

.

           

            

       _________________

.

       

        
 
      LA STORIA ECONOMICA

       NEL VENETO

       _________________

.

       

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

.

...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

..

       CSEL ę 2003

.

     Credits

 

.

a

Giorgio Roverato


UniversitÓ degli Studi di Padova

Studioso Senior

 

e-mail
giorgio.roverato@unipd.it




   

.

..

Egli Ŕ inoltre Presidente pro tempore del Centro Studi Ettore Luccini di Padova, un Centro di documentazio-ne sulla storia del movimento operaio e popolare ve-neto, i cui fondi archivistici (la pi¨ importante raccolta privata del Nordest di carte politiche e sindacali) sono dal 1996 sottoposti a vincolo archivistico dalla com-petente Soprintendenza stante il loro "rilevante interes-se storico". Il Centro Ŕ oggi anche Istituto padovano per la Storia della Resistenza e dell'EtÓ contempo-ranea.

 

___________

Qualche nota biografica: G. Roverato (1946) Ŕ nato a Valdagno (Vicenza), circostanza che in parte spiega i suoi studi sulla MARZOTTO, l'impresa laniera che fino al 2004 ebbe sede legale in quel centro dell'Alto vicentino, e nel cui grande e desertificato complesso produttivo, il primo dei molti che quell'azienda ebbe, ancora oggi si svolgono alcune limitate lavorazioni.


Trasferitosi a Padova per gli studi universitari, egli si ritrov˛ presto all'interno delle agitazioni studentesche e poi nel Movimento del '68: movimento che - sconfitto nelle sue istanze antiautoritarie - egli tuttavia ritiene abbia positivamente contribuito alla crescita civile del paese, pur non sentendosene nÚ "orfano" nÚ "reduce". Grazie a quella esperienza egli partecip˛, fino alla sua chiusura, alla Redazione de Il Bo, prestigiosa testata del giornalismo universitario italiano e europeo, risor-ta nel 2008 come rivista dell'Ateneo: QUI il numero inaugurale rievocante una storia di fronda e di antifascismo mili-tante che fu poi alla base della medaglia d'oro al V.M. conferita dopo la Liberazione allo Studio patavino per il tributo di sangue pagato da docenti e studenti alla lotta contro il nazifascismo.

.

.

Fu poi componente (1993-1996) del Consiglio dei Cura-tori della Fondazione Vincenzo Stefano Breda, l'istituzione be-nefica cui l'imprenditore padovano - fondatore della prima acciaieria italiana, la "SocietÓ degli Altiforni, Acciaierie e Fonderie di Terni", e a capo negli anni '70 e '80 dell'800 del terzo gruppo finanziario-industriale del paese - vol-le lasciare il suo cospicuo patrimonio.

.

 

 

 

 

.

.